giovedì 20 marzo 2014

Mezzelune ripiene alla Amatriciana con Guanciale Croccante (Masterchef 2014- Cristina Bowermann)


Una ricetta ispirata al popolarissimo programma di cucina "Masterchef".
Per questa pasta ripiena ho preso ispirazione direttamente da una grandissima chef che stimo molto, Cristina Bowermann dell Hostaria Glass a Roma.
Con questa rielaborazione della mitica ricetta, cerchiamo di renderla alla portata di tutti, senza perdere gusto e innovazione.
Ogni spunto è liberamente tratto dal programma televisivo.




Difficoltà**** Costo***
Tempo di preparazione 20' (dipende dalla quantità)
Tempo di cottura 10'


Ingredienti (per 40 mezzelune):
  •  200gr di farina
  • 2 uova (da pasta)
  • 100 grammi di guanciale
  • 5/6 fette di guanciale tagliato sottile
  • 100 grammi di pecorino grattugiato
  • 150 grammi di passata di pomodoro (o 250 di pomodori se di stagione)
  • 300 grammi di ricotta Vaccina (o di pecora)
  • olio qb
  • burro qb



Preparazione della pasta



Utilizzeremo un'impastatrice planetaria, questa volta con la pala per gli impasti duri.

Nel cestello della nostra planetaria andiamo ad unire: la farina, le uova intere, un cucchiaio di olio e un cucchiaino di sale fino (questi ultimi opzionali).





Una volta preparato l'impasto lo avvolgeremo nella pellicola trasparente e lo metteremo in frigo per circa due ore.











Teoricamente non dovreste utilizzare acqua, la pasta all'uovo si basa sulla proporzione 1 uovo 100 grammi di farina.



Preparazione del ripieno




In una padella facciamo saltare il guanciale tritato finemente col coltello e un filo d'olio.

Non appena si scioglierà il grasso, togliamo il guanciale.

Nella base di grasso sciolto, facciamo un leggero soffritto con un piccolo scalogno tagliato molto finemente.

Togliamo la padella dal fuoco e aggiungiamo la passata rustica, facciamola restringere per una decina di minuti fino a che non otteniamo una consistenza cremosa.

In un mixer andiamo ad unire, il guanciale precedentemente saltato, la ricotta, e il pecorino.
Frulliamo il tutto fino ad ottenere un composto cremoso.

In una ampia ciotola uniamo il composto così ottenuto alla passata di pomodoro.
Poniamo in frigo per almeno 2 ore perchè si addensi.

Assemblaggio delle Mezzelune



Anzitutto estraiamo la pasta dal frigorifero lavoriamola per ottenere una forma cilindica e tagliamo alcune fette spesse circa un dito.














Passiamo nella nostra macchina per stendere la pasta ognuna di queste fette al primo foro, ovvero la misura di pasta più spessa.


Dopo averla passata tutta la ripasseremo al penultimo foro cioè quello quasi più sottile.







Stenderemo quindi la pasta su una spianatoia di legno infarinata con la semola.
Con due cucchiai creeremo delle palline di ripieno di circa come una ciliegia, e le disporremo sulla pasta al centro.










Ora vi spieghiamo il lembo della pasta che si trova verso di noi e andiamo a chiuderla unendo le mani come per pregare e premendo intorno a ciascuna mezzaluna.



























Infine tagliamo con un coppapasta o con un bicchiere ogni mezzaluna e mettiamola su una spianatoia.










La cottura

Come quasi tutte le paste ripiene, anche le mezzelune cuociono velocemente.
Facciamo bollire l'acqua e abbassiamo il fuoco prima di inserire la pasta, non facciamola mai bollire troppo forte o le mezzelune si apriranno.
In 10 minuti saranno cotte, servire calde con un filo di burro fuso.

Come Impiattare

Per impiattare ricorriamo ad un piatto rettangolare (possibilmente), nella ristorazione il numero di mezzelune varia da 4 a 6 nei ristoranti e da 8 in su nelle trattorie.
Disponetele in fila.
In un padellino con un filo d'olio mettiamo il guanciale tagliato a listelli e facciamolo diventare croccante.
Disponetelo a cascata sulle mezzelune.
Creerà un contrasto croccante-morbido molto piacevole!

Beviamoci Su

Questa pietanza si abbina con Vino Bianco Fermodi medio corpo, in particolare con vini prodotti in Lazio.


2 commenti:

  1. Mamma miiiia, devono essere buonissimi! Complimenti anche a te per il blog, adesso ti seguo anch'io! :D
    A presto
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie sei gentilissima Claudia!
      Apprezziamo molto i tuoi commenti!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...