domenica 9 febbraio 2014

Gnocchi senza glutine ai funghi




Non poteva di certo mancare nel nostro repertorio di ricette, una delle master ricette, sopratutto della cucina emiliana: gli gnocchi. In questo caso la ricetta che andremo a preparare sarà quella degli gnocchi ai funghi e per di più senza glutine! Buon appetito!

























Difficoltà **  Costo*  Tempo di preparazione 1h30'
Tempo di cottura degli gnocchi 5'




Ingredienti (per 4 persone)
  • 1kg di patate 
  • 2hg di farina senza glutine "Mix"(Schar)
  • 1 uovo
  • 2hg di parmigiano reggiano delle mucche rosse
  • q.b di sale
  • 1 scalogno
  • 100 gr di funghi essiccati
  • q.b olio


Appoggiamo sul tavolo un piano di lavoro in legno abbastanza grande sul quale poter lavorare i nostri gnocchi.




Lessiamo le patate elemento essenziale per questo delizioso piatto. Impostiamo il timer su 30' ed aspettiamo che queste siano pronte.
Nel frattempo, cominciamo a far soffriggere in una pentola con l'olio lo scalogno tagliato sottile e una punta di super concentrato di pomodoro.
Quando lo scalogno comincerà ad essere dorato aggiungiamo i funghi secchi e passiamoli nel sughetto finchè il tutto verrà ad addensarsi ed i funghi saranno morbidi, ma non molli. Lasciamo riposare.








Una volta che le patate saranno pronte inseriamole ed uniamole nello schaicciapatate ed uniamole in cerchio alla farina senza glutine "Mix" precedentemente disposta sul tavolozzo in legno.
  




Aggiungiamo il sale, il parmigiano ed un uovo e cominciamo ad impastare il tutto fino ad ottenere un "panetto" compatto. 




A questo punto, di volta in volta, lasciamo da parte il panetto formatosi e prendiamo quanto basta di pasta per formare bastoncini lunghi circa 30 cm che andremo a modellare con le mani "rullando" sul tavolozzo di legno. Prestando attenzione che non si spezzino, cominciamo a tagliarli a dadini di circa 1 cm di spessore. Cospargiamoli di farina perchè non si attacchino al piano di lavoro. 

Gli gnocchi sono fatti!







Con una leggera pressione del pollice facendo attenzione di non calcare troppo, facciamo scorrere gli gnocchi o su una piccola formella di legno intagliata oppure su una forchetta rovesciata per dare quella conformazione a strisce tipica degli gnocchi.







Mettiamo a bollire una pentola d'acqua alla quale aggiungeremo un pizzico di sale prima del bollore. Quando questa sarà pronta inseriamo gli gnocchi e scoliamoli con un mestolo forato appena questi cominceranno a galleggiare. Versiamoli in un piatto da portata nel quale avremo precedentemente messo parte del sugo ai funghi e del formaggio parmigiano reggiano delle mucche rosse grattugiato. Ripetiamo il passaggio finché non avremo scolato tutti gli gnocchi. 
Questo piatto, oltre ad essere uno dei capisaldi della cucina italiana, in particolare di quella emiliana, è un piatto altamente proteico e gustoso. Nelle patate infatti vi è una elevata concentrazione di carboidrati sotto forma di amidi che permettono un veloce senso di sazietà. Inoltre fungono da riserve energetiche per il nostro organismo soprattutto quando siamo sottoposti ad un esercizio prolungato. Essi infatti vengono utilizzati per la produzione di energia non appena gli zuccheri all'interno del nostro corpo vengo metabolizzati, "bruciati"per la produzione di energia.

Fatemi sapere se li avete mai cucinati prima, con quale sughetto preferite servirli e se avete suggerimenti per altre ricette tipiche della tradizione italiana: emiliana e non!
Alla prossima ricetta! :)








Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...